Identità Golose: il gelato incontra la ristorazione gourmet

Per chi è amante delle cose buone suggerisco vivamente di partecipare all’evento Identità Golose, la cui l’ultima edizione si è svolta a Milano dal 6 all’ 8 marzo 2016. Importante piazza d’incontro del gelato con la ristorazione gourmet.

Gelato gastronomico
Gelato e ristorazione

Ma che cos’è? Cerco di raccontarvelo un po’ più da vicino.

Si tratta di un congresso internazionale della cucina e della pasticceria d’autore. Tema scelto per questo anno era “la forza della libertà” che si riallaccia alla voglia di conoscenza e di curiosità che ha animato Expo 2015.

“Una riflessione a 360° sul valore della libera creatività e della libera convivialità, messe così a dura prova dalle tensioni che attraversano il mondo. Regolare i consumi, non vuole dire non sedersi più a tavola, ma anzi intensificare gli scambi culturali e tecnici che avvengono nelle cucine e nelle sale ristorante di tutto il mondo.” Queste le parole di Paolo Marchi ideatore e curatore di Identità Golose.

Protagonisti indiscussi di questa importante vetrina sono gli chef. Una rosa di nomi che meglio rappresentano il concetto di ristorazione gourmet, firme della cucina d’autore italiana e internazionale come ad esempio il geniale Massimo Bottura, Carlo Cracco, Davide Scabin, Enrico Crippa, Massimiliano Alajmo, Ricard Camarena, Carlos Garcia, Josean Alija Matias Perdomo e molti altri.

Gli chef si mostrano sotto gli occhi del pubblico direttamente all’opera, alternandosi nelle varie sale con i loro showcooking e consentono di fare assaggiare ai presenti i frutti delle loro opere. Un fantastico connubio di cucina e arte, che mescolandosi generano un capolavoro. Utile strumento di lavoro sono state anche le efficienti macchine Carpigiani.

Ho avuto modo di constatare alla manifestazione che sempre più spesso gli illustri nomi della cucina si dilettano nella contaminazione, ragionando per contrasti ovvero portando a tavola degli ossimori gustativi: il caldo e il freddo, il dolce (come il gelato) e il salato, il croccante e il morbido.

Curiosità: la cucina è da sempre cultura e appuntamento con la creatività e il nostro stivale può vantare grazie alla biodiversità un importante patrimonio, quest’anno l’Italia si è posizionata, con un totale di 334 stelle Michelin, al secondo posto nel mondo dopo la Francia.

Perché come ha esordito il carismatico chef Bottura: “Non ci si improvvisa grandi cuochi, ma i grandi cuochi improvvisano”.

Annunci

One thought on “Identità Golose: il gelato incontra la ristorazione gourmet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...